giovedì 16 aprile 2009

HP Color Laserjet 1600 (risolto)

Ho il morale alle stelle... ed un cliente felice in più. Sono riuscito a riparare il difetto dei colori sfalsati (disallineati) nella stampante HP Color Laserjet 1600 (vedi foto campione e post precedente). Chiamo il numero verde dell'assistenza e come mi aspettavo la Pamela mi fornisce un numero interurbano a pagamento. Chiamo il numero interurbano e, come suggerito, non pigio alcun pulsante di instradamento, così mi sorbisco per bene tutta la pappardella dei menu, compresa l'informativa sulla privacy. Alla fine risponde un tecnico ed inizia l'avventura.
Fase uno...verifica del firmware installato (20061127 ... una data rovescia) nella stampa Autotest / Configurazione (menu Report) ed aggiornamento al nuovo firmware (20070716)
Fase due... calibrazione consecutiva per tre volte e pulizia finale.
Se questa procedura non va, occorre, secondo il tecnico, sostituire il gruppo laser - specchi. L'ipotesi è suffragata dall'analisi dei numeri che compaiono in calce al rapporto autotest. Sopra le quattro bande colorate, compaiono due righe di testo. La seconda che inizia con "dh" è composta da quattro gruppi di numeri a 8 cifre ciascuno, rispettivamente per i colori giallo, ciano, magenta e nero. Secondo il tecnico, la media matematica di ogni gruppo di numeri deve dare come risultato il numero 50. Credo che quei numeri rappresentino l'intensità del laser per ogni toner o delle coordinate (di più non è stato possibile estorcere al tecnico, che credo non avrebbe parlato nemmeno sotto tortura). Nel caso in esame viene riportata una stringa come segue:

Giallo 53 55 56 58 133 133 132 134
Ciano 58 60 58 57 128 133 134 129
Magenta 71 73 73 68 118 119 120 124
Nero 10 8 7 10 12 12 10 12

Nero  disallineato HP Color Laserjet 1600Come si può notare, l'anomalia dei numeri si concentra proprio nel gruppo di 8 numeri relativi al nero. Forse lo specchio è sporco o il laser guasto (ipotesi)
Se la procedura di ripristino non funziona, il tecnico accapì "deve" aprire una richiesta di intervento di sostituzione del pezzo difettoso, sempre che il preventivo venga accettato dal cliente. Già ipotizzo un salasso esagerato anche perchè la garanzia è scaduta da appena sette giorni ed accapì su questo è tassativa... passato un anno anche di un secondo la garanzia non è più valida... complimenti per la precisione.
Procedo. Apro una pratica e poi con la tripla calibrazione e successiva pulizia:
Configurazione sistema -> Qualità Stampa -> Calibra colore -> Calibra ora
Assistenza -> Modalità Pulizia
Al termine provo a stampare una pagina di autotest ma il problema non si risolve. Richiamo l'assistenza, stavolta con il numero di pratica (aperta dando tutti i dati compreso lo stato delle cartucce) ed il pin di accesso. Due tentativi durante i quali ho ascoltato le quattro stagioni di Vivaldi. Alla fine mi risponde un tecnico diverso, pronto a darmi la soluzione... sostituzione del gruppo laser. Mi faccio consegnare il numero del pezzo da sostituire e chiedo contemporaneamente il preventivo. 100 euro solo per l'uscita del tecnico di zona, più il costo della parte di ricambio.
Passo alla ricerca in rete del prezzo della parte di ricambio - codice RM1-5181-000CN Trovo tre rivenditori, tutti oltreoceano. Si parte da 352,52 dollari sino a 355,73 dollari, con 90 giorni di garanzia più spese di imballo e spedizione. La stampante è stata pagata 159 euro più iva, a marzo 2008. A giugno 2008 è stata venduta ad un altro cliente a 139,00€ più iva. Se ci aggiungiamo il costo della manodopera, per sistemarla secondo accapì servirebbero più di 400 euro. Con una cifra del genere conviene buttarla e prenderne una di nuova. Sempre che non si conosca unamico. Preso dalla rabbia di questa pessima politica dell'usa e getta, di questo consumismo irresponsabile, decido di adottare il mio metodo..., o la va o si spacca. Prima si tenta con delle procedure "soft" che se non funzionano si procede con le procedure "hard" ovvero smontaggio e pulizia completa, sperando in un problema "meccanico" e non elettronico. Alla peggio si cerca qualcuno che ne butti una di uguale e di due se ne fa una. Il cliente è un mio amico e non mi va di proporgli il salasso. Allora? Alla fine l'ho sistemata ed ora è perfetta. Come? Io ho fatto così.
Si spegne la stampante (lasciarla spenta per almeno un minuto). Si premono contemporaneamente i due pulsanti freccia a sinistra ed a destra. Tenendoli premuti si accende la stampante e si continua a tenere premuto sino a quando non si accende. E' una procedura di reset - SUPER NVRAM INIZIALIZER. In questo modo si cancellano tutti i dati nella memoria protetta NVRAM, riportando la stampante nel modo "Generic Product" che cambia su "indefinito" il linguaggio usato e il settaggio "country/region". Si rilasciano i pulsanti ed occorre poi procedere con il settaggio del linguaggio e del media size (la carta) su A4.
La stampante entra automaticamente in modo calibrazione (occorre attendere che termini).
Terminata questa fase, per curiosità, ho stampato la pagina di autotest. La stringa dei numeri in calce viene completamente azzerata ma la stampa del layer nero appare sicuramente meno disallineata rispetto a prima. Procedo allora con quattro calibrazioni intervallate da stampe di controllo, il tutto seguito da una pulizia generale. Alla fine la stringa dei numeri appare come segue:

53 57 61 63 138 137 138 137
62 60 59 58 135 134 136 138
74 72 71 73 125 122 125 126
71 68 72 132 129 125 127

e il pattern di allineamento risulta perfetto (vedi foto). Problema risolto!.
Risultato: più di 400 euro risparmiati, ambiente meno ingombro dell'ennesimo rifiuto tossico, cliente felice, stampante praticamente nuova ed a me 40 euro in più in tasca (di più non me la sento di chiedere) che di questi tempi fanno comodo. Unico neo... il tamburo del nero rigato in 5 punti, colpa del ricaricatore peracottaro che ha colpito ancora. Ci sarà da chiedere la sostituzione "in garanzia" e senza discutere.
Morale della favola: Accapì "nell'assistere", poco si preoccupa di fare in modo che i propri clienti possano risparmiare, anzi sembra orientata a "vendere" riparazioni o sostituzioni. Credo che la cosa sia diffusa presso tutti i produttori di hardware e qui il vero business sono i consumabili. E' raro al giorno d'oggi trovare dei riparatori. E' più facile incappare in rivenditori senza scrupoli, che pensano più a sè stessi ed ai propri profitti che alle esigenze dei clienti. Sono cambiati i tempi, lo so, ma vorrei contribuire a cambiarli in meglio, ci sto provando ed a volte ci riesco, io la mia parte la faccio. Super morale della favola... al prossimo acquisto valuterò un altra marca...
Alla prossima.

P.S. Prevedo terremoto in quel posto. Ripeto: Prevedo terremoto in quel posto.

52 commenti:

Anonimo ha detto...

Ci ho provato ed ha funzionato.

adesso il problema si è ripresentato e rioprovando non riesco più a resettare.

unamico ha detto...

Non riesci più ad eseguire il reset generale?? prova a controllare che non ci sia in rete qualche update del firmware... poi prova ad eseguire tre o 4 resettamenti all'accensione e terminate le procedure, più di 4 calibrazioni consecutive... altri sistemi non ne conosco, se non 1) smontare e pulire gli specchi con alcool isopropilico al 99% (farmacia) con le precauzioni del caso 2) cercare qualcuno che ne butti una uguale (rivenditore o ricaricatore) e tentare di due farne una... estrema ratio... passare ad altre marche come già suggerito e vendere il rottame a 5 euro.
un abbraccio

Anonimo ha detto...

Effettvamente funziona, grande soluzione!!

poi ci risono cascato dentro e non riesco più a resettare.
Poi avrei un'altro problema: la gestione della procedura da computer [ casella strumenti ] manda ad un indirizzo localhost http : //localhost:3911/ che non mi viene riconosciuto con il messaggio pagina non trovata.

lavoro con WINXP PRO in rete locale su SERVER 2003

Non è che c'è una soluzione / trucco anche per questo problema?

P.S. l'ho pagata poco per essere una stampante colori laser, ma.......................

unamico ha detto...

Non capisco cosa intendi con "poi ci risono cascato dentro"... L'importante è non spegnere MAI la stampante durante le operazioni di riscaldamento, calibrazione, pulizia o stampa... mi sa che si "incasina" la memoria.

Per "l'altro problema":
premesso che da tempo non uso più quel sistema (poco)operativo che non voglio nemmeno più nominare, non conosco la "procedura" che citi per l'accesso di rete tramite "casella strumenti"... io uso CUPS. Comunque o è sbagliata la porta (3911) o è sbagliato l'indirizzo "localhost" da sostituire con l'indirizzo IP della risorsa cui vuoi accedere. Come scoprirlo non ne ho idea, avrai una lista da qualche parte degli indirizzi ip presenti in rete no? Pannello di controllo?? boh.

per il "P.S. l'ho pagata poco per essere una stampante colori laser, ma...." posso solo dire che altre marche non sono poi tanto migliori di questa. PEr me il vero problema è il costo esagerato dei consumabili... dai 30 ai 57 euro a cartuccia per un pò di polvere colorata mi sembra un vero furto.
Ciao

Massimo ha detto...

Grazie. è già qualcosa, glisso sull'assistenza HP .

Il ci sono ricaduto sta a significare che è starata ancora e nosnostante i vari tentativi non rieco più a far tornare il nero allineato.

Concordo sui consumabili, aggiungo che ormai le stampanti "te le titrano dietro" tanto poi guadagnano con i toner.
Poi con qualche toner compatibile , al cambio toiner, ti spara il messaggio scheda non riconosciuta e volente o nolente i tocca buttarlo a nuovo perchè il tuo fornitore non tratta più l'articolo.
miii..... se è complicato il mondo di una stampante.
Io devo solo stampare qulche foglio.

Concordo pure suil sistema operativo, ma il convento questo mi passa.

P.S. il tuo suggerimento sul nero disallineato mi è servito molto, anche moralmente, non mi sono sentito solo.

Koral ha detto...

salve,
per caso sai darmi qualche suggerimento sulla stampante in questione...? non s'accende proprio..provando ad accenderla sento solo un lievissimo rumore..(niente ventole o simili) e dopo nulla +..il display è totalmente spento e non si accende niente di niente, nessun led.

unamico ha detto...

Se la stampante non si accende proprio allora il problema è nella parte dell'alimentazione, sicuramente uno switching posto nelle prossimità del cavo di alimentazione a 230V. Il ronzio...spero non sia accompagnato all'odore di bruciato, forse qualche condensatore elettrolitico "esploso" (vedi foto nel post Autopsia di una mother board). Ma per i "led" spenti... la 1600 non ha led, solo display... cmq stasera me ne portano una in assistenza e provo a dare un occhiata al modulo di alimentazione. Purtroppo non ho ricambi ma credo si possa riparare "facilmente", magari seguendo i suggerimenti dati nei post relativi alla riparazione degli alimentatori switching (ip 301 e seguenti). Se trovi un riparatore "onesto", non dovrebbe prenderti più di 20 o 30 euro per una riparazione a meno che non abbia dei buoni motivi tecnici. Ciao

Koral ha detto...

riparatori onesti? credo siano in estinzione..:)
cmq non è un ronzio..giusto una specie di click..e basta :(

unamico ha detto...

Prova a cercare qualcuno con l'hobby dell'elettronica e la passione di riparare. Magari uno che lo fa "a tempo perso", in pensione o che ripara "a nero" predisposto ad aiutare gli altri. Anche se c'è il rischio di trovare il solito "peracottaro", magari con un pò di pazienza e fortuna qualcuno lo trovi.
Buona fortuna. ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao!
sono contento di aver trovato questo blog!
ho la stampante hp laserjet1600 con il problema della calibrazione dei colori. Ho cercato di seguire la procedura da te descritta x risolvere il problema e quindi prima di tutto ho spento la stampante (ho premuto l'interruttore posto dietro I/O). Poi ho premuto i due pulsanti frontali, le due frecce a destra e sinistra.. ma per quanto tempo bisogna tenerle premute? io aspettato anche due minuti ma non è successo niente, la stampante non si è accesa... :-(

ti prego aiutami, sono disperato, altrimenti la porto in discarica

grazie,
Daniele
inspire0075@yahoo.it

unamico ha detto...

Si spegne la stampante. Si premono contemporaneamente i due pulsanti freccia a sinistra ed a destra. Tenendoli premuti si accende la stampante (interruttore generale on off) e si continua a tenere premuto sino a quando non si avvia... 10 - 15 secondi credo di ricordare, non credo più di due minuti...boh.. E' una procedura di reset...deve funzionare...sicuro che stiamo parlando della stessa stampante? Ora non ce l'ho sottomano ma potresti controllare che non ci sia in rete del firmware da aggiornare? prova a googlare un pò, forse qualche santo ha risolto diversamente, magari oltreoceano. In ogni caso...lasciala spenta per 5 minuti, poi ripeti la procedura che ti ho descritto....deve andare.
Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao,
sono riuscito a far partire il reset.. grazie 1000.
Ma purtroppo non ho risolto il problema. Ho fatto il resete 5-6 volte.. cambiano i valori dh ma la calibrazione non è mai corretta. Poi ho provato a fare diverse calibrazioni e pulizie ma niente.
On line ho trovato un manuale per smontare tutto, pulire gli specchi, e rimontare.. a mali estremi.. ;-)
grazie ancora comunque

Dany

unamico ha detto...

citazione [On line ho trovato un manuale per smontare tutto, pulire gli specchi, e rimontare.. a mali estremi.. ]... magari, giusto per ricambiare il "lavoro" di chi si prodiga a divulgare "soluzioni"...non ti è venuto nemmeno in mente di condividere dove si trova il manuale che citi??
Grazie e Ciao

miclini-volley ha detto...

ciao, ho un problemino con la laser hp 1600, non mi stampa piu il magenta e il giallo nonostante le cartucce siano nuove, ho provato in tutti i modi cosa posso fare? provo a resettare tutto e vedo se va? anche un mex su cell va bene 377/2052061 GRAZIE

unamico ha detto...

No miclini-volley. il problema dei colori sbiaditi risiede nel gruppo specchi dell'unità laser. Bisogna smontare tutto nella parte posteriore, togliere il gruppo specchi (uno scatolotto nero), aprirlo e con un aspiratoner pulire le parti ricoperte dalla polvere colorata. Non spostare o rimuovere / smontare gli specchi. Non usare alcool o liquidi vari che con quelli sembra pulito ma la stampante vede cose che noi umani non possiamo vedere. E' un pò un casino ma ci si può riuscire. Dovrò farlo anch'io fra qualche mese (credo) e non mancherò di documentare l'operazione. Grazie per il commento. Ciao

Anonimo ha detto...

Grande sei un mito! La procedura funziona anche sulla HP CP1515n tenendo premuti < e X!!
Razza di disonesti di HP!!
Francesco

Eroz84 ha detto...

Ciao, volevo una info ho una hp 1600, da qualche tempo il toner magenta non mi stampava ho smontato completamente la stampante arrivando alla piastra, lo pulita con un pò di cotone, dopo la pulizia lo rimontata ma adesso non stampa + cosa devo fare, ho rovinato la piastra oppure c'è qualche altra procedura?
grazie.

unamico ha detto...

Eroz84... la piastra? e poi che significa non funziona? nn credi sia un indicazione troppo generica? non si accende più? Controlla di aver collegato tutti i connettori, i cavi al posto giusto...SE l'unica operazione è la pulizia degli specchi "deve" andare per forza. Forse hai rimontato male qualcosa, al 90%, e non te ne sei accorto. check please. Ah, dimenticavo... il fai da te va bene ma occhio che senza esperienza è rischioso.

unamico ha detto...

Per problemi di stampa del magenta vedi nuovo post magenta fix http://sfogobenefico.blogspot.it/2012/04/hp1600-magenta-fix.html

Anonimo ha detto...

Grazie mille! Ho risolto il mio problema dei colori disallineati!!
HP mi aveva detto di cambiare 2 pezzi... totale 400 euro.
Grazie ancora!
Monica

Anonimo ha detto...

Ho effettuato il reset con freccia sin e X premute durante il riavvio, sull amia stampante HP CP1515n.
Un anno fa ha funzionato perfettamente. Reset e un paio di calibrazioni.
Questa volta provo da 2 giorni, ma il magenta viene stampato sempre 2 millimetri più in alto. Non cambia di una virgola.
Reset, calibrazioni, pulizie. Di tutto.
Alla fine ho avuto il dubbio che fosse difettata la cartuccia del toner e l'ho invertita col giallo, scambiando però i chip per ingannare la stampante.
Beh, adesso il giallo (posizionato al posto del magenta) dà il problema, mentre al contrario il magenta (però al posto del giallo) è perfetto.
Quindi è un problema che certamente non dipende dalle cartucce di toner, ma dalla "posizione".
Avete qualche suggerimento?
Grazie, sempre utilissimi!

unamico ha detto...

Il problema della posizione... questa stampante effettua la calibrazione basandosi sulla misurazione (tramite sensore) del laser. Se questo è sfuocato l'elettronica interpreta in modo imprevedibile il punto di maggior intensità e lo fissa in un punto "sbagliato". Una pulizia interna, rafforzata dal fatto che è proprio il magenta a dare problemi, potrebbe risolvere. Istruzioni al post http://sfogobenefico.blogspot.it/2012/04/hp1600-magenta-fix.html
(e lì eventuali commenti). Grazie per il "commento" (che è più una richiesta di assistenza tecnica) fatto senza leggere quelli precedenti . Un abbraccio

unamico ha detto...

Maledetta stampante... me l'ha rifatto lo scherzetto... procedo e poi aggiorno. Ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

ciao ho un problema con la hp 1600 laser, qundo stampo il foglio si macchia tutto, è come se fuoriuscisse tutto il toner, in questo caso quello azzurro e si spalma sul foglio, mi sapresti aiutare ? cosa potrebbe essere ?

grazie mille

antonio

unamico ha detto...

Antonio...solo l'azzurro?? e mi chiedi cosa potrebbe essere? evidentemente esce del toner dalla cartuccia dell'azzurro. Sono ricaricate da te?? Se c'è qualche perdita dovresti trovarla, ma mica pretendi che te la cerchi io vero? Scherzo, ma prima di postare domande di getto dovresti riflettere un pò...osserva, indaga, googla e perdona se sono un pò criptico...questo non è un forum e nemmeno il centro assistenza agratis della rete. Ad ogni modo l'indizio ce l'hai... studia bene come funziona una stampante laser e capirai che non può essere il fusore, la static belt o il gruppo ottico...è la cartuccia... cambiala e prova (dopo aver pulito per bene l'interno della stampante ovviamente). Leggiti il post "rigenerare una stampante laser" che dovrebbe esserti utile. Ciop

VALERIO VIZZI ha detto...

Salve,
ho avuto lo stesso problema con questa stampante ma solo con il colore rosso. Ho risolto con 6 calibrazione del colore e 2 pulizie.
Il risultato: tornata perfetta!
Consiglio vivamente quindi di non fermarsi alle prime calibrazioni.
Ciao!

unamico ha detto...

Grande Valerio...sono felice per te ed un pò anche per aver contribuito a salvare l'ambiente. Grazie anche per il suggerimento ed alla tua tenacia. Grazie.

Anonimo ha detto...

Ho provato la procedura descritta sulla stampante HP 2600. Ha funzionato alla perfezione, almeno per il momento i colori sono allineati. Quanto durerà non lo so, ma è già tanto perchè ultimamente non riuscivo più ad allinearli anche con 10 calibrazioni consecutive. Comunque riepilogo la situazione. Appena acquistata la stampante, dopo alcuni giorni avevo notato il problema. Accapì mi aveva consigliato la sostituzione del toner magenta che mi ha inviato nuovo a sue spese visto che era tutto in garanzia. Il problema non si è risolto, così l' ho mandata a spese loro in francia, per la ripazione. Sono stati velocissimi, è tornata ed ha funzionato fino alla fine della garanzia, poi ha ricominciato nuovamente ma era peggiorata, ultimamente la utilizzavo solo in bianco e nero perchè era impossibile stampare a colori. Devo dire che comunque l'assistenza fa schifo, dovrebbero dare delle soluzioni anche pratiche per risolvere questo problema, invece cercano di lucrarci sopra. Voglio sottolineare che ho sempre utilizzato toner originali che costano una palla di soldi. E' certo che la prossima volta non comprerò mai e poi mai Accapì !!!

unamico ha detto...

Grazie Anonimo. anche io da anni non compro stampanti. Preferisco recuperare quelle rottamate e ripararmele in casa....magari di due ne faccio una. Accapì ha il problema delle politiche di gestione dei consumabili e delle riparazioni, oltre ad aver deciso di rendere più "scadenti" i loro prodotti in favore del profitto. Da dire che molte parti accapì sono brevetti C*non... per cui non abbiamo molto scampo. Proverò le S*msung per vedere se sono fatte meglio ma sembra che non le butti nessuno :-)

Anonimo ha detto...

Salve volevo fare una domanda ho una stampanmte laserjet 1600. Quando stampo i colori sono perfetti ma stampa anche delle righe nere ed il foglio sembra come calpestato. Volevo sapere se avete avuto lo stesso problema e l'avete risolto.

unamico ha detto...

no mi spiace, il foglio come calpestato non ho idea di come appaia... accartocciato o sporco? e le righe orizzontali o verticali? Provato a cercare qui il post "Rigenerare una stampante laser"?
Ciao

Anonimo ha detto...

righe verticali su tutto il foglio. ho provato a fare tutto ma continua a farmi le stampe cosi

unamico ha detto...

Anonimo....non mi stai aiutando molto... intanto leggi qui http://sfogobenefico.blogspot.it/2008/09/rigenerare-una-stampante-laser.html e poi prova eventualmente a cambiare le cartucce (o il tubo fotosensibile se puoi). Pulisci per bene la banda elettrostatica nera che sta sullo sportello e controlla che all'interno non sia fuoriuscito toner. Segui i consigli elencati nell'articolo e vedrai che torna come nuova. Alla peggio trova qualcuno che se ne intende e pratica prezzi "umani". Se decidi di buttarla, dopo che hai "provato di tutto", regalala a me :-)

Anonimo ha detto...

GRANDE!
Stavo per buttare la stampante ma con il tuo suggerimento è tornata perfetta.Grazie
Tommy

unamico ha detto...

Grande tu, tommy che hai fatto anche tu la tua parte... un rifiuto in meno, più soldi in tasca tua, un miliardario meno ricco e l'ambiente ringrazia. Sono contento, grazie.

giuseppe ha detto...

grazie, grazie,gazie,infinitamente grazie....
ho seguito alla lettera le precise inicazioni fornite e finalmente la stampante è rinata.
stavo inpazzendo e la soluzione era banale, per fortuna sono incappato casualmente su questo blog.
Recuperata la stampante che stavo per avviare alla rottamazione ed il senso di frustrazione che mi stava salendo.

unamico ha detto...

prego prego prego, infinitamente prego e soprattutto grazie a te per aver contribuito a combattere la pessima abitudine dell'usa e getta.

Anonimo ha detto...

ciao cercavo soluzioni in rete per la mia stampante hp laserjet cp1515n
stampa colori sbiaditi non so che fare
mi potete aiutare con qualche consiglio?vi ringrazio tanto

unamico ha detto...

Anonimo.... mi spiace, non posso aiutarti, non ora.

Anonimo ha detto...

Grazie mille!!!!
Ho eseguito la procedura Super NVRAM Initializer (tenendo premute contemporaneamente all'accensione le due freccette) seguita da una NVRAM più leggera (tenendo premuto all'accensione il tasto select e il tasto annulla) ed è tornata come nuova!!
Sei un grande!

unamico ha detto...

Grazie a te per aver perseguito la strada del recupero in alternativa all'usa e getta. L'ambiente te ne sarà grato (e di conseguenza tutti noi).

Anonimo ha detto...

Buongiorno unamico,

ma poi il problema lo hai risolto definitivamente od e' tornato

Grazie per la risposta

unamico ha detto...

Per quello che mi riguarda il problema è risolto. La stampante sta ancora facendo il suo dovere. Una pulizia periodica degli specchi può aiutare a migliorare le cose ma ance un super NVRAM reset periodico può aiutare....periodico...dipende dall'uso che si fa della stampante... diciamo on-demand, in caso di necessità.

Più in generale, credo che il problema si possa ripresentare se la stampante viene spenta durante il ciclo di pulizia (impostabile automaticamente dopo un tot di inattività della stampante) o mentre sta compiendo delle operazioni (è un ipotesi plausibile).

Massimiliano Bellino ha detto...

Ciao,
problema di disallineamento marcatissimo con una stampante HP2605... cerco su Google, trovo questo post datato ma... assolutamente attuale!
MegaReset, due calibrazioni e un grandissimo GRAZIE perché ora è perfetta!
Spero che regga ancora un pò, come dici tu mi dispiaceva buttarla per questa cosa.
Tra l'altro volevo chiederti, visto che sei esperto, una cosa forse banale: i toner meglio sostituirli quando li indica il display, oppure si possono usare finché il colore non stampa proprio più?
Grazie ancora per la tua guida. Max

unamico ha detto...

Massimiliano, grazie a te e benvenuto. Credo che il problema dei disallineamenti del colore siano dovuti, in parte, a spegnimenti improvvisi mentre l'hardware sta elaborando "qualcosa".... firmware non perfetto forse. Per la sostituzione dei toner... se la stampante ti avvisa ma stampa...continua a stampare sino a spremere l'ultimo granello di polvere. Se manca un colore... ed il driver te lo permette... stampa in BN come somma dei tre colori o solo in nero. La mancanza di polvere in una cartuccia non rovina il tamburo, vai tranquillo. Ciao

Anonimo ha detto...

Grazie mille. Ero disperato, ma consapevole che qualcuno in internet
mi avrebbe dato il suggerimento giusto. Ho eseguito passo passo il tuo suggerimento e ora la stampante funziona perfettamente. Grazie da Vittorio

Angelo Moscatelli ha detto...

grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee................... sei GRANDE.... ho smontato anche il laser, un operazione a cuore aperto...... ma nulla... stavo per buttare tutto e poi tu mi hai illuminato...GARZIE...!!!!!

unamico ha detto...

Angelo, Prego. Anche l'ambiente te ne è grato. Sono felice per te.

Anonimo ha detto...

Scrivo per ringraziarti perché anche io avevo dei problemi di allineamento con la mia cp3525dn e mia dato lo spunto per la soluzione; circa 1 mm con alcuni colori, ma a me dava fastidio.
Tramite il menù ho eseguito una ripristino di fabbrica seguito da un ripristino calibrazione, e poi due calibrazioni complete.
Le stampe ora escono perfette.
In precedenza avevo anche aggiornato il firmware, ma solo quello non è bastato.

Una curiosità, per te e per chi sa rispondere: con queste macchine è vivamente consigliato l'utilizzo di toner originale hp oppure si ottengono risultati soddisfacenti anche con soluzioni compatibili? In termini di qualità di stampa, in primo luogo, ma anche (eventualmente) come durata della macchina e delle sue componenti.
Tra l'altro vedo che anche xerox produce consumabili per stampanti hp. Il marchio lascerebbe pensare che più si avvicinano agli originali rispetto agli altri sconosciuti, o quasi.
Che dite?

Ciao,
Davide

unamico ha detto...

Davide... questo è un blog privato non un forum pubblico.

Anonimo ha detto...

Perdonami, ma evidentemente ho un'idea diversa di blog.
Comunque le risposte sono sempre gradite ;-)

Davide

unamico ha detto...

Davide, per il tuo quesito (OT) occorre dire che non c'è possibilità di provare in modo certo la "compatibilità" del toner rivenduto da chi lo promette come tale. C'è chi dice che i toner sono tutti uguali (più o meno) ma nessuno ha ad oggi sembra abbia mai certificato la compatibilità.
L'uso di toner diversi da quello certificato dal produttore come "originale" può certamente creare differenze di stampa e pregiudicare il funzionamento della stampante in quanto possono variare il tipo di plastica usata, la composizione, gli additivi, i pigmenti, la granatura di micronizzazione, la proprietà igroscopica, la temperatura di liquefazione, ecc...
Il problema è appunto che permane il dubbio (non essendoci alcuna prova certa circa la "compatibilità") su cui spesso alcuni rivenditori giocano per ingenerare il timore che la stampante possa "rovinarsi" e spingere i consumatori ad acquistare gli originali. la presunta compatibilità è solo dichiarata ma nessuno si prende la responsabilità di certificarla come del resto in pochi sono in grado di certificare eventuali differenze o certificare che eventuali differenze siano causa di guasti o malfunzionamenti ai dispositivi di stampa. Credo possa risultare più appropriato sottoporre il quesito a qualche associazione a tutela dei consumatori.
Ciao

P.S. la tua personalissima idea generale di blog la posso rispettare ma in questo blog le regole sono quelle che sono. basta leggere ed avere un pò di rispetto anche per il tempo altrui.
Riciao