mercoledì 24 aprile 2013

Sigarette fai da te...la resa dei conti

Tutto come previsto anni fa, all'inizio dei tempi, quando le prime sigarette elettroniche regalavano schizzi di liquido bollente, abbondanti bevute di glicerina o sapori skifosi dopo appena un paio di ricariche. Lobby dei farmacisti e lobby dei tabaccai ormai hanno raggiunto l'obiettivo di veicolare le vendite, monopolizzandole e tassare il prodotto. Contro, uno sparuto gruppo silente di rivenditori improvvisati, ex operai e nullafacenti ingannati dal miraggio di facili guadagni che almeno all'inizio ci sono stati ma sono destinati a calare drasticamente in futuro. Quando l'affare si ingrossa ecco come in "itaglia" sputano i distruttori del libero mercato. Le iniziative imprenditoriali in "itaglia", se hanno successo, vengono spesso affossate da gruppi di illuminati massoni, pronti a prendersi le fette più grosse e lasciare le briciole. Inevitabile. Inevitabile anche perchè l'itagliano non si sa compattare, unire, non sa reagire o non vuole proprio, ignavo e pavido com'è, destinato a soccombere per vigliaccheria e paura preventiva... perdenti.
Anche i tabaccai alzano la voce e chiedono che la sigaretta elettronica sia tassata e concessa solo a loro per la vendita, agitando lo spauracchio degli introiti all'erario. I farmacisti chiedono che la sigaretta elettronica sia regolamentata e concessa solo a loro per la vendita, agitando lo spauracchio della salute. E l'itagliano impaurito da entrambe le cose cosa fa?? In alcune realtà vieta l'uso della sigaretta elettronica in base al "principio della prudenza" ovvero "non so se fa male, potrebbe, per cui...niet!". 
A me sembra più il principio dell'ignoranza, tipica di certi burocrati statali, presidi, sindaci, direttori di ospedale e via via a scendere con gli zerbini ubbidienti leccaculi. Sanno solo vietare questi deficienti di destra! Ragionare MAI! non ne sono capaci. Ma mi sto chiedendo... Sarà vietato o tassato comprare delle batterie?? non credo. Sarà vietato o tassato comprare delle resistenze?? non credo. Sarà vietato o tassato comprare della glicerina? non credo. Ed allora? monopolizzeranno solo la vendita delle sigarette assemblate? Ben venga, chissenefrega, tanto c'è già il modo di autocostruirsele. E per la nicotina?? Io non la inalo più, da tempo, ho smesso. Ma, per ripicca, tipica dell'indole italica a cui i divieti stanno stretti, ci si può arrangiare comunque, distillandola in casa. L'unico problema è il tabacco che è tassato alla fonte o forse solo la sua raffinazione...devo approfondire. Stay tuned. alla prossima.

P.S. larga è la foglia stretta la via. Ripeto:  larga è la foglia stretta la via.

2 commenti:

Enrico ha detto...

Complimenti per il post, raffigura molto bene la realtà italiana applicata al mondo della sigaretta elettronica: il solito schifo

unamico ha detto...

Si Enrico, e si sta parlando in questi giorni di tassare anche i liquidi con la nicotina, vietare, tassare, vietare, tassare... ed i pagliacci che stanno formando il "nuovo" governo parlano di riforme... sono sempre gli stessi, da più di vent'anni e ora, ancora, promettono quello che in passato non hanno fatto... ma la "ggente" ci sta con la testa o cosa? P.S. forconi, arsenico e vecchi merletti. ripeto: forconi, arsenico e vecchi merletti.