venerdì 28 dicembre 2012

Sigarette fai da te - arrivano gli inquisitori!

Andate a rileggere tutti i post della serie... in tempi non sospetti, all'inizio della diffusione delle e-cig, avevo ipotizzato quello che sta accadendo in questi giorni. E' entrato in gioco, a gamba tesa, l'istituto "superiore" della sanità... apperò, che tempismo!
A dare supporto, ci sono schiere di giornalisti, indubbiamente prezzolati (lo capiscono anche i meno dotati) che nel riferire le "notizie" non mancano di sottolineare l'aspetto "salute" che circonda il dispositivo, con un abile gioco di "potrebbe" e "sarebbe" mescolato a frasi che danno ad intendere, in sintesi, che le sigarette elettroniche fanno male, senza approfondire a dovere ma enfatizzando solo una parte di quello che "dovrebbe" apparire un problema nazionale (e ci credo...brevetto cinese.... è un problema serio!).
La nicotina fa male!! ecco, questo è il messaggio che passa. La nicotina è mortale, si sa, se presa pura o in dosi elevate. Ma in rete si trovano articoli contrastanti che dicono in sintesi...in piccole dosi la nicotina aiuta e bla bla bla. Quello che manca è l'idea di "dose" dannosa o benenfica, così uno si regola e ci sta attento, evitando di demonizzare. Se 10mg sono una dose mortale, quanta nicotina c'è (in milligrammi) nelle boccette da 20 ml al 9%?? boh, nessuno lo dice e figuriamoci se i "giornalisti" che tanto blaterano si siano mai posto il quesito. Si dice che la nicotina inalata può favorire dipendenza ai non fumatori... attivi o passivi?? boh, nessuno lo dice. Ed in quale percentuale? boh, nesuno lo dice. Si legge che la sigarette elettroniche fanno male ai minori... eh?? ed i maggiorenni, se fosse vero, sono immuni?? boh, nessuno lo dice. In parlamento la virago verde si è scagliata contro le e-cig ordinandone il bando (verbalmente, e sì, la lega legifera a voce). Nei bar, i fumatori costretti ad uscire al freddo a tirare chiedono agli svapatori si smettere od uscire per "rispetto degli altri"...da non credere. In giro c'è un bran blaterare "che fanno male" ma chi lo dice è un tabagista incallito incapace di cambiare (per paura non si sa di cosa) o un pappagallo rompic*glioni che ripete quello che legge o sente alla TV. 
Fatto sta che in questo mondo di disinformazione di massa rivolta a chi internet la usa male, la notizia che inizia a passare in sordina è che la sigaretta elettronica "deve" diventare presidio medico chirurgico (eh??!), e guarda caso, passare sotto il controllo delle farmacie... he he he.... tutto come previsto, ci pigliano pure in giro. 
Si stanno muovendo, e mi aspetto in futuro una tassa anche sulle sigarette elettroniche coma accade già per le bionde. Così, centinaia se non migliaia di nuove attività nate dal niente ed in periodo di crisi e precariato, dovranno o chiudere o saranno soggette ad una serie di controlli e balzelli da scoraggiare anche il più intraprendente dei giovani che in quel modo avevano trovato modo di sbarcare il lunario (oops...si dice startup). E' proprio vero...appena si cerca di uscire dalla m*rda c'è sempre qualcuno che cerca di rificcartela dentro per predere il tuo posto e fare soldi a palate, al posto tuo ovviamente. Sperate nelle briciole se ne lasceranno cadere a terra, buona fortuna itagliani. 
Alla prossima

P.S. Il pappagallo di paglia canta. Ripeto: Il pappagallo di paglia canta.

Nessun commento: