giovedì 1 dicembre 2011

Sigarette fai da te (parte zero) i forum dei prezzolati

Tutto come previsto con largo anticipo. L'avviso ai naviganti è stato dato preventivamente e puntualmente la profezia si è avverata.  Anni fa, un gruppo di uomini coraggiosi, senza paura ed animati da spirito di avventura, si avvicina al mondo delle sigarette elettroniche, una novità all'epoca. L'animo generoso li spinge ad aiutare il prossimo, dispensando consigli e altro, solo dopo aver provato in prima persona la novità. Nascono i primi forum. Pian piano i nostri altruisti paladini accumulano esperienza, dispensano consigli gratuiti ed assistono i nuovi adepti senza nulla chiedere in cambio. Giorno dopo giorno il gruppo aumenta, acquisendo credibilità, autorevolezza e reputazione grazie anche alla direzione e moderazione dei commenti, basata su poche ma efficaci regole democratiche e pluraliste. Con l'aumento dei partecipanti, si sa, si assiste anche alla nascita di vari fenomeni collaterali ormai noti quali: l'improvvisazione, il tuttologismo, l'invidia, la predicazione onniscente, le guerre di religione, il delirio da onnipotenza, l'arroganza tipica degli ignoranti... Collateralmente infatti  sono nati vari brand, varie evoluzioni dei prodotti, varianti, miglioramenti e nuove scuole di pensiero in merito alle tecniche di produzione del vapore aromatizzato, in base a numerose variabili mai catalogate con metodo scientifico. 
In questa babele di discussioni, fra commenti isterici e banalità infantili, si sono inseriti i seguaci della peggior categoria del mondo, la piaga di questo secolo... i commercianti di zizzania, i seguaci del profitto basato sull'annientamento della concorrenza e non certo della qualità... i commercianti!! Al seguito una pletora di imbecilli, le truppe cammellate, foraggiatori con campioni gratuiti, prodotti in prova e varie altre tecniche corruttorie. L'obiettivo è acquisire clienti fra gli ignari frequentatori e le tecniche sono ormai note, le si possono confrontare con quello che succede in politica. In primis occorre eliminare i "nemici", quelli che verificano le notizie e divulgano i punti di vista diversi, i nemici delle menzogne e delle tecniche manipolatorie, quelli che da tecnici hanno voce in capitolo e che mai si metteranno a discutere con degli imbecilli col rischio che chi li guarda non si accorga della differenza...i nemici dei ciarlatani sono i moderatori che moderano davvero e sono super partes.
E dato che lo slogan è "il forum delle libertà", i metodi consistono nell'accusare l'avversario, per primi, delle stesse cose di cui si è colpevoli. E' una tecnica che funziona. I buoni soccombono per lasciare il posto ai commercianti corruttori a cui interessa solo carpire la fiducia degli ignari consumatori che non vedono oltre il proprio naso. Era previsto ed è accaduto. Chi conosce l'animo corrotto e cattivo dei commercianti, la loro avidità, il loro innato desiderio di spillare soldi per il proprio esclusivo tornaconto, queste previsioni sono facili e puntualmente avverate dai fatti...
Ma...che ne è stato dei pionieri, dei saggi coraggiosi? Alla prossima. 

P.S. menta forte. Ripeto: menta forte.